MOC MAG 04 - DIC. 2021



EDITORIALE

Quarto numero, numero natalizio.
Per voi una selezione di articoli a tema, ma non solo: c'è anche tanto vintage tra anime storici e personaggi emblematici.
E poi Disney a gogo, immancabile nel periodo delle Feste.
La copertina è dedicata a due opere che in questi giorni svettano nei cinema: Spider-Man, con una panoramica degli attori che hanno interpretato i nemici dell'Arrampicamuri, e Diabolik, di cui proponiamo la storia completa (aggiornata per l'occasione!).
Film, musica, spot, dolci, giochi e foto bizzarre arricchiscono questo numero del magazine, dalle cui pagine virtuali vi auguriamo Buon Natale e Buone Feste!

MikiMoz (mikimoz@hotmail.com)

 


-DIABOLIK: LA STORIA COMPLETA DEL RE DEL TERRORE
(di MikiMoz)

Genio del delitto, ladro dai mille volti, l'inafferrabile criminale ma soprattutto il Re del Terrore.
Lui è Diabolik.
E questa è la sua storia, quanto più possibile completa, con tutto quello che sappiamo della sua vita.
Dal 1962 a oggi, una grande storia fatta di tasselli che si compongono tra passato e presente; di amici e nemici; di rivali e amori; evasioni e furti.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!


-PRINCIPESSE DISNEY: MODA E CONDIZIONE FEMMINILE
(di Leone Locatelli - Heroica.it)

Ogni personaggio di finzione è strettamente legato all'epoca in cui è stato concepito: questo è ancor più vero per i personaggi femminili, specchi di una condizione sociale mobile e complessa.
Le principesse Disney ne costituiscono un esempio magistrale: Biancaneve, Cenerentola e Aurora sono state concepite in tre periodi storici particolari e ben distinti, rispetto ai quali agiscono come ripetitori semantici, diventando manifesto della condizione femminile e, più in generale, del clima sociale della loro epoca.
La seguente analisi vuole porre le basi di un discorso che possa ricollocare tali principesse all'interno del loro tempo, fornendo agli spettatori di oggi la giusta "lente" attraverso cui osservare questi personaggi. Nell'ottica di una completa ricollocazione spazio-temporale, l'articolo è arricchito da riferimenti alla moda degli anni di lavorazione di ogni rispettivo film.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!




-ANNA DAI CAPELLI ROSSI: UNO SGUARDO SULLA SERIE
(di Francesco Messina - Bokura-no Kakumei)

Se fosse ancora vivo, visionando Akage no Anne, e tenendo presente la fedeltà maniacale al romanzo originale della Montgomery che caratterizza la serie, verrebbe senz'altro da chiederglielo, dico a Takahata Isao - che all'epoca stava diventando un giovane padre -, se nella sua poetica e intellettualità sia stato influenzato da quel tipo di letteratura, o se l'abbia semplicemente utilizzata, facendola sua, per veicolare un messaggio vitalistico di grande impatto.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!



-IL PANDORO: LA STORIA DEL DOLCE
(di Carcangiume)

I due dolci più tipici in Italia sono panettone e pandoro: il primo ha forma cilindrica che termina con una cupola, un impasto morbido e arioso con canditi e uvetta, ricoperto da zucchero e mandorle; il secondo ha forma di piramide tronca con una pianta a forma di stella a otto punte, un impasto morbido come la pasta brioche, decorato con zucchero a velo. Entrambi hanno delle origini interessanti, e oggi parleremo in particolare della storia del pandoro...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!


-PARENTI SERPENTI: CAUSTICO RITRATTO NATALIZIO
(di Riccardo Giannini - ABCB - Il caffè di Riky)

Film del 1992, è un caustico ritratto di una famiglia borghese italiana del periodo, caratterizzata da mediocrità, infedeltà, piattezza culturale, nevrosi (la colite di cui è affetta Lina, interpretata da Marina Confalone), vuoti affettivi (Milena, Monica Scattini) e soprattutto ipocrisia. Quella che unisce una famiglia a tavola per il cenone di Natale e che tiene nascoste, fino a quando è possibile, rivalità, gelosie e addirittura rancore e ostilità.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!


-REMÌ E LE SUE DISAVVENTURE ITALIANE
(di Recensioni Malsane)

Tratto dal romanzo tardo ottocentesco pseudo-pedagogico Senza Famiglia del francese Hector Malot, approdò in Italia, sull’allora Rete 1 Rai, nell’ Ottobre del 1979, con il titolo “Remi, le sue avventure“, ottenendo all’epoca un clamoroso successo di pubblico, anche grazie alla promozione massiccia e al merchandising capillare già pronto per quel Natale (le ultime puntate con il liberatorio lieto fine, andarono furbescamente in onda durante le festività).
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!



-SPIDER-MAN: GLI ATTORI DEI NEMICI DELL'UOMO RAGNO
(di Arcangelo - Omniverso)

Con l’uscita nelle sale di Spider-Man: No Way Home che vede il ritorno di Alfred Molina nei panni di Doc Ock e tanti altri attori del passato, i fan Marvel sono letteralmente impazziti!
Mi sembra l’occasione giusta per rivedere o riscoprire quali attori e in che occasione hanno interpretato un nemico di Spider-Man al cinema, e sono molti più di quelli che pensate.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!



-LA BELLA E LA BESTIA: IL CASTELLO DEI TESORI
(di Disney Tapes & More)

La Walt Disney ci condusse in un castello incantato dove una bellissima ragazza si innamorò di una bestia. Ebbene sì, il 4 Dicembre è il compleanno italiano de “La Bella e la Bestia“.
Il film ebbe uno straordinario successo in patria, che gli valse la Nomination all’Oscar come miglior film e Oscar come migliore colonna sonora e migliore canzone (vinto dal brano “Beauty and the Beast“). In Italia il successo non fu da meno e come conseguenza venne prodotto tantissimo merchandising su questo Classico...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!




-COSÌ CELESTE, TRA SPOT NATALIZI E (FALSI) RICORDI
(di MikiMoz)

Canzone associata ormai al Natale, la bellissima Così Celeste di Zucchero viene spesso scambiata per una canzone d'amore.
Effettivamente qualche passaggio del testo può fuorviare; ma il significato di questo brano è il rapporto personale e quotidiano con la fede.
Nell'articolo che segue, faremo un bel viaggio tra videoclip, spot e anche ricordi. Forse falsi, forse no.
Con una indagine personale e conclusioni sul mondo delle réclame.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!





-GLOBO DI NEVE LEGO
(di Orso Chiacchierone)

Il set numero 40223 del 2016, composto da 215 pezzi, non era in vendita ma veniva regalato con una spesa minima di 65 euro sul LEGO Store. Cominciamo dalla base dai tipici colori natalizi (verde, bianco, rosso, oro) che raffigura una sorta di casetta di Babbo Natale la cui facciata anteriore ha una porta con gradini innevati e fiaccole sui due lati.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!


-BUON NATALE DA PAPER BAT
(di Andrea 87 - Il Rifugio di Paper Bat)

Natale paperopolese e... supereroistico.
Ecco una storiella di fine anni '70 realizzata dai creatori del personaggio.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!



-AMICO GUFO: PERSONAGGIO ICONICO
(di Gas75 - Amici Animali)

Sebbene alle nuove generazioni probabilmente questo simpatico "uccello di cartone" dirà poco o nulla, Amico Gufo è il protagonista/narratore di un programma per bambini noto a partire dalla fine degli anni Settanta come "La fiaba quotidiana" o "Il bosco dei perché".
Si trattava di un programma di origine olandese votato in patria nel 2005 come miglior programma per bambini di tutti i tempi.
In Italia è giunta solamente la prima serie, composta già di suo da oltre mille episodi.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!





-CREEPY XMAS: QUANDO IL NATALE È INQUIETANTE
(di Vainsandro)

Il Natale è la festa dei bambini; Santa Claus porta i doni più desiderati, mentre le tavole si colorano di luci e cibi succulenti.
Ma anche questa gioia ha il suo lato oscuro, il suo aspetto inquietante: e a farne le spese, spesso, sono proprio i più piccoli!
Cosa capteranno da queste situazioni "aliene"?
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO!


ARRIVEDERCI AL PROSSIMO NUMERO!
Aspettiamo i vostri giudizi, le vostre critiche, i vostri consigli e i vostri suggerimenti!
I NUMERI ARRETRATI:

Post popolari in questo blog

MOC MAG 03 - NOV. 2021

MOC MAG 02 - OTT. 2021